Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Spedite dall’Inps le prime 150mila buste arancioni

Spedite dall’Inps le prime 150mila buste arancioni

Consegnate dall’Inps a Poste Italiane le prime 150mila lettere contenenti le cosiddette “buste arancioni” con l’estratto contributivo e la simulazione standard della pensione futura. Si tratta di un primo gruppo di lettere, inviate in maniera del tutto causale almeno per quanto riguarda l’età anagrafica dei destinatari, che saranno recapitate entro il 2016 a 7 milioni di italiani ancora sprovvisti del Pin per la simulazione on line della pensione futura. La platea dei destinatari si espande anche ai dipendenti pubblici che però riceveranno le informazioni insieme al cedolino.

Come annunciato dal Presidente dell’Inps, Tito Boeri, la consegna delle missive è prevista entro la settimana. Lo stesso Boeri aveva dichiarato “è davvero uno di quegli interventi che servono moltissimo alle persone. Primo perché noi ricostruiamo la carriera contributiva passata, diamo l’estratto conto contributivo e chiediamo alle persone di verificare che i dati siano esatti. In secondo luogo, mettiamo in luce il rapporto tra i contributi versati e la pensione futura, quando sarà possibile andare in pensione e chiaramente mettiamo in luce il legame tra l’andamento dell’economia italiana e pensioni future. Credo che questo sia molto ma molto importante. Nell’arco di sei legislature, da quando è stata varata la riforma Dini, non si è voluto informare i cittadini del cambiamento. È importante rendere consapevoli i cittadini del legame tra contributi versati e futuro pensionistico”.

Attualmente sono 13 milioni i lavoratori che sono provvisti di Pin, ma soltanto 9 milioni lo utilizzano per visionare la propria posizione contributiva.

Proprio ieri Boerio aveva parlato di “tantissimi ostacoli” per l’invio della busta arancione “per paure elettorali”. E aveva puntato il dito sul timore che la classe politica potesse essere “penalizzata” dalla diffusione dei dati e che per questo era stata ritardata. A questa dichiarazione oggi ha ribattuto Filippo Taddei, responsabile economico del Pd e consigliere del premier, dichiarando “la politica non è tutta uguale, si poteva fare cinque anni, dieci anni fa, adesso il Pd si è assunto la responsabilità di dire la verità”. 

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI