Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Slitta la data dell’Ape volontaria

Slitta la data dell’Ape volontaria

L’Ape volontaria posticipa il debutto, infatti slitta la data del 1° maggio. È quanto emerso dal convengoTuttolavoro” tenutosi nella sede di Milano del Sole24ore.Il motivo dello slittamento, che non dovrebbe prolungarsi per oltre quindi giorni, è da attribuirsi a problemi tecnici relativi alla piattaforma informatica che gestirà il flusso.

In questo arco temporale sono state apportate delle modifiche all’Ape volontaria.  Innanzitutto, ora, l’importo minimo di richiesta dovrà essere di almeno 150 euro mentre la percentuale massima dovrà attestarsi tra il 75% e il 90%. Le fasce, infatti, da tre passano a quattro e si potrà chiedere: il 75% della pensione netta se l’anticipo sarà di non meno di 36 mesi; l’80% per un periodo compreso da 24 a 36 mesi; l’85% per un periodo compreso da 12 a 24 mesi; il 90% per meno di 12 mesi.

Inoltre passa dal 29 al 30% del capitale il costo dell’assicurazione che interverrà in caso di morte prematura del richiedente. Ulteriore novità riguarda la rata da restituire che non potrà essere inferiore a 1,4 volte l’assegno previdenziale, quindi 702,65 euro, mentre la rata dell’Ape non potrà essere superiore al 30% della pensione.

L’Ape volontaria rappresenta uno strumento in più per quanto riguarda la flessibilità in uscita del lavoratore. A tal proposito Marco Leonardi, consigliere economico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha dichiarato “l’anticipazione dell’età pensionabile per tutti non è più possibile prima di tutto dal punto di vista demografico. Se possiamo ipotizzare che nei prossimi due anni l’Ape sociale potrà essere utilizzato da circa 50/60mila persone, per quella volontaria i numeri sono più difficili da valutare. È un’opzione in più sul fronte della flessibilità, sussidiata dallo Stato che determina un prestito che costa circa la metà rispetto a quanto dovrebbe pagare una persona per rivolgersi al mercato”.

A differenza dell’Ape volontaria per l’Ape sociale resta tutto confermato. L’assegno sarà liquidato tra settembre e ottobre per chi avrà presentato la domanda entro il 30 giugno. 

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI