Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Settembre registra un aumento delle sofferenze bancarie

Nonostante sia stato registrato un rallentamento rispetto ad agosto, le sofferenze messe a bilancio dalle banche italiane segnano un nuovo record storico negativo. È quanto emerge dai dati pubblicati da Bankitalia nel supplemento di Bollettino Statistico “Moneta e banche”. I dati poco confortanti infatti, testimoniano come a settembre le sofferenze lorde hanno raggiunto quota 200,4 miliardi rispetto ai 198,4 del mese di agosto. Precisamente le sofferenze cosi sono ripartite: 143,4 miliardi riguardano le imprese, 16,2 miliardi le famiglie, 36,4 miliardi le famiglie consumatrici. Il settore con più difficoltà è quello delle costruzioni con 43,4 miliardi di sofferenze, lo segue quello della manifattura (37,8 miliardi) e quello del commercio (27,2 miliardi). I settori, invece, che reagiscono meglio sono quello delle utilities con 491 milioni per le società erogatrici di energia elettrica e gas e 904 milioni per acqua e gestione dei rifiuti, quello minerario con 521 milioni e quello dei servizi di informazione e comunicazione con 1,9 miliardi. Inoltre la Banca d’Italia ha rilevato che i prestiti concessi dalle banche alle imprese hanno subito una diminuzione a settembre dello 0,09%. Va meglio il settore della raccolta che registra una crescita dei depositi del settore privato passando dal +2,8% di agosto ad un +3,4%, mentre continua ad arretrare la raccolta obbligazionaria che si è ridotta del 17,9%. Sul versante dei nuovi finanziamenti, si registra un calo dei tassi che arrivano in media al 2,83% per i prestiti fino ad un milione di euro e all’1,26% per quelli di importo maggiore. Anche il costo dei mutui alle famiglie per l’acquisto di abitazioni subisce un calo, infatti si attesta sotto il 3%. Situazione stabile anche per i tassi sul credito al consumo che si aggirano intorno all’8,23% rispetto all’8,24% del mese di agosto.

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI