Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Pasqua casalinga e all’insegna del risparmio

Pasqua casalinga e all’insegna del risparmio

Per gli italiani la Pasqua 2016 si annuncia sotto il segno dell’austerità e del risparmio. I prezzi crescono e di conseguenza diminuiscono gli acquisti. Rispetto al 2015, infatti, si registra una contrazione dei consumi del quasi 3%. Una Pasqua piuttosto casalinga sarà questa del 2016 con gli italiani che oramai hanno imparato sempre più a fare di necessità virtù, organizzandosi con il fai da te culinario per spendere meno.

Secondo un sondaggio diretto da Confesercenti il 35% degli italiani non comprerà i dolci simbolo della festa pasquale, ossia colombe e uova di cioccolato, o comunque per essi destinerà solo meno di cinquanta euro e spenderà poco più di cento euro per gli alimenti. La spesa media prevista per gli acquisti alimentari si aggira intorno ai 68 euro e comprende anche il giorno del lunedì in albis che per tradizione è dedicato ad escursioni, scampagnate e gite fuori porta. Saranno quasi 6 milioni di italiani a rinunciare alla vacanza pasquale. Il 2015 aveva registrato la partenza di 12,6 milioni di italiani, rispetto ai soli 7 milioni di quest’anno.

Una Pasqua, dunque caratterizzata dall'assolutà sobrietà, ma vediamo alcuni consigli per risparmiare durante le festività pasquali. Innanzitutto regola base è di non ridursi per le compre al Sabato Santo, si sa che a ridosso delle feste i prezzi tendono a salire. Quindi fate la spesa in tempo e per tempo approfittando magari delle offerte proposte dai vari supermercati che potrebbero farvi risparmiare fino al 20%. Se predisponete preventivamente un budget e cercate di rispettarlo sarebbe meglio magari facendo ricorso a tutte le strategie di risparmio in vostro possesso. Non lasciatevi ingannare da quelle catene di distribuzione che per incentivare gli acquisti, raggiungendo una certa soglia di spesa, regalano un uovo o una colomba. Ottimizza il tuo carrello e non comprare troppo, così facendo eviti sprechi di alimenti che saranno poi destinati al cestino della spazzatura.

Federconsumatoriconsiglia di acquistare i prodotti “a Km zero”, vale a dire verdura, carne e frutta provenienti dal proprio territorio e che quindi non hanno subito lunghi viaggi in frigoriferi. Generalmente questi prodotti hanno prezzi più vantaggiosi e consentono di risparmiare fino al 30% grazie anche all’accorciamento della filiera di distribuzione

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI