Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

No al tax day e alle proroghe dell’ultima ora

No al tax day e alle proroghe dell’ultima ora

Si è conclusa ieri la prima riunione voluta dal viceministro all’Economia, Luigi Casero, durante la quale si è discusso di stabilire date e meccanismi certi relativamente agli adempimenti fiscali del prossimo anno, evitando in questo modo lo stress di dover far fronte a ventiquattro adempimenti in un giorno con proroghe dell’ultimo secondo.

Intervistato dal Sole24ore, il viceministro spiega “l’obiettivo è di realizzare nei prossimi sei mesi un calendario armonico di tutte le scadenze che tenga conto delle differenti esigenze di categorie, professionisti, conti pubblici e Agenzie delle Entrate e soprattutto non preveda più tax day ingestibili e proroghe dell’ultima ora”.

In visione di questo progetto, le categorie sono state chiamate a formalizzare proposte entro la prossima settimana che servano a rendere ancora più efficiente il programma in vista di una seconda riunione da fissare già probabilmente prima della pausa estiva.

Nel frattempo già si prospettano alcune ipotesi di spostare le date del 16 e 30 giugno a luglio e di stabilire un meccanismo che faccia slittare i ritardi i termini nelle ipotesi di ritardo nella diffusione dei modelli dichiarativi o dei software per la compilazione.

Sulla questione è intervenuto anche il Presidente del Consiglio nazionale dottori commercialisti, Gerardo Longobardi, il quale ha dichiarato: “l’ipotesi per i versamenti potrebbe essere quella di un termine fisso al 30 giugno, senza inglobare le imposte locali, su cui abbiamo bisogno di avere una lettura agevole delle delibere. Per questo è auspicabile uno standard unico”.

E su questa ipotesi è intervenuta anche Confindustria che propone la realizzazione di un database standardizzato contenente tutte le informazioni relative a imposte e addizionali di oltre ottomila Comuni

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI