Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Mercato immobiliare in ripresa: i mini tassi portano a quota + 86% i nuovi mutui

È proprio di ieri il dato diffuso dall’ABI che i primi mesi dell’anno hanno segnato una crescita della concessione di mutui a famiglie e finanziamenti alle imprese. Cenni più che positivi riguardano le nuove erogazioni di prestiti bancari. Uno studio condotto su un campione che riguarda l’80% delle banche che rappresentano il mercato finanziario ha rilevato, nei primi otto mesi dell’anno, un incremento del 15,9% in più di finanziamenti alle imprese, rispetto al corrispondente periodo del 2014. Per la concessione di mutui per acquisto di immobili lo stesso periodo ha segnato un incremento dell’86,1 % in più rispetto all’arco temporale precedente, mentre le operazioni di prestito a consumo salgono a quota +27,2%. Il dato certamente più importante è rappresentato dai mutui alle famiglie per la compravendita di immobili. Nello specifico da gennaio ad agosto 2015 l’erogazione di nuovi mutui è arrivato a quota 28.920 miliari di euro rispetto ai 15.543 dello scorso anno ma anche del 2013 quando l’erogazione fu pari a 12.089 miliari di euro. Nei mesi più recenti sono in forte incremento i mutui a tasso fisso che nel mese di agosto 2015 ha superato il 60 % delle nuove erogazioni mentre nei primi otto mesi i mutui a tasso variabile hanno rappresentato il 48,3 % delle nuove erogazioni. Tuttavia i dati diffusi dall’ABI non persuadono affatto l’Osservatorio immobiliare di Nomisma secondo cui i dati forniti dal ministero delle Entrate sull’andamento del mercato immobiliare non coinciderebbero con quelli forniti da Palazzo Altieri secondo cui la ripresa del mercato immobiliare residenziale risulterebbe ancora in sofferenza. Sull’argomento è intervenuto lo stesso direttore generale di Nomisma il quale ha affermato: “Se nel corso del primo semestre dello scorso anno le compravendite in Italia erano risultate 206.093, quest’anno nello stesso periodo ci si è attestata a 211.968, con un incremento del 2,85%. Si tratta di una dinamica coerente con un percorso di uscita dalla crisi graduale non privo di ostacoli, che dovrebbe consentire nelle previsioni di Nomisma di recuperare quota 500.000 transazioni non prima del prossimo anno. Non potendo, dunque indicare con certezza le fonti di un sotto o sovra dimensionamento delle dinamiche, conclude Dondi, l’unico auspicio che ha senso formulare è che si giunga presto ad un livello di trasparenza maggiore”.

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI