Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Mario Draghi: l’Unione monetaria non è un lusso ma una necessità

Mario Draghi: l’Unione monetaria non è un lusso ma una necessità

Il 2016 sarà un anno difficile. È quanto sostiene Mario Draghi, Presidente della Banca centrale europea che nella prefazione del rapporto annuale della banca, presentato ieri, scrive: “si pongono interrogativi riguardo alla direzione in cui andrà l’Europa e alla sua capacità di tenuta a fronte di nuovi shock. Ma la Bce anche davanti a forze disinflazionistiche su scale mondiale, non si piega ad un livello di inflazione eccessivamente basso”.

L’inflazione, nel mese di marzo, ha registrato un -0,1% rispetto all’obiettivo di avvinarsi al 2%.

Draghi sostiene che l’unione monetaria resta una “costruzione incompleta” e ciò espone gli Stati membri ad essere più vulnerabili agli shock. In un intervento al consiglio di Stato del Portogallo convocato dal neo Presidente della Repubblica, Draghi ha dichiarato: “far funzionare l’unione monetaria alla lunga non è un lusso ma una necessità perché l’Europa prosperi”.

La ripresa, secondo Draghi, anche se moderata sta facendo il suo percorso. Il banchiere centrale ancora una volta si è soffermato sul tema della disoccupazione giovanile e di come si possa correre il rischio che diventi una “generazione perduta”.

La Bce si è prodigata per la ripresa ma ha bisogno del supporto di tutti gli Stati membri per creare una politica economica europea solida. A tal proposito il presidente Draghi ha affermato: “la Bce non può creare da sola le condizioni per una ripresa sostenibile”.

Draghi richiama nuovamente i Governi sulla politica fiscale e le riforme strutturali e chiede a tutti i Paesi uno sforzo maggiore per la composizione della struttura delle imposte e della spesa pubblica favorevoli alla crescita. È ovvio che per migliorare la competitività dell’economia è necessario l’intervento dei Governi e dei Parlamenti. Senza il loro appoggio, infatti, l’eurozona non sarà in grado di rialzare il potenziale di crescita. Occorrono riforme che siano in grado di facilitare l’attività d’impresa e migliorare la produttività. 

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI