Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

L’Abi chiede nuove misure per il recupero dei crediti

L’Abi chiede nuove misure per il recupero dei crediti

L’Associazione Banche Italiane è ritornata sul tema dei crediti chiedendo nuovamente misure per accelerare il recupero degli stessi. Ieri, nel corso di un’audizione presso la commissione finanze della Camera sul decreto legge banche, è intervenuto il direttore generale dell’Abi, Giovanni Sabatini, affermano che “un intervento tempestivo e mirato alla velocizzazione del recupero dei crediti sarebbe di primaria importanza”.

Nonostante l’emanazione di un ddl per la riforma delle crisi di impresa, sarebbe opportuno fare ancora qualche sforzo in più e a sostegno di quanto l’Abi afferma e richiede, Sabatini ha presentato ed illustrato alcuni dati dai cui si evince che per ogni anno di riduzione dei tempi del recupero dei crediti la differenza tra il prezzo di mercato degli Npl e il valore in bilancio avrebbe una contrazione del 12%.

La garanzia pubblica introdotta sulle operazioni di cartolarizzazioni comincia a produrre i suoi frutti sostiene Sabatini e “può ridurre fino al 5% lo spread tra il prezzo di mercato e il valore a bilancio delle sofferenze anche se l’efficacia effettiva dovrà essere verificata da ogni singola banca, anche in base alle sue dimensioni”.

Ed è proprio sul tema delle dimensioni che l’Abi si è soffermata chiedendo di apportare integrazioni al decreto già esistente. In buona sostanza l’Abi propone che una banca grossa possa acquistare crediti da più banche piccole o in alternativa che più banche medio-piccole possano cedere i propri crediti direttamente al veicolo, eseguendo in questo modo un’operazione di cartolarizzazione denominata “multioriginator”.

D’altro canto però sostiene Sabatini “è da verificare poi se la Bce possa assumere in garanzia nelle operazioni di rifinanziamento delle banche anche titoli derivante dalla cartolarizzazione. È un’analisi che deve fare la Bce ma il governatore Mario Draghi nei giorni scorsi non lo ha escluso”. 

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI