Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Decreto banche: al via gli indennizzi

Decreto banche: al via gli indennizzi

Approvato ieri dal Consiglio dei Ministri il decreto legge relativo a disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione. In particolare il decreto legge dispone rimborso ai clienti delle quattro banche poste in risoluzione nel novembre 2015 (Banca Marche, Banca Etruria, CariFerrara, CariChieti).

Gli investitori che hanno acquistato le obbligazioni entro il 12 giugno 2014 (data in cui è stata pubblicata sulla Gazzetta la Direttiva europea per il risanamento e la risoluzione delle crisi bancarie) avranno accesso ad indennizzi automatici o a procedure arbitrali.

Tutti quelli che hanno acquistato obbligazioni successivamente a quella data possono accedere alla procedura arbitrale prevista dalla Legge di Stabilità 2016 che ha istituito anche il Fondo di solidarietà da cui saranno prelevate le risorse.

Gli investitori che hanno acquistato prima del 12 giugno possono chiedere al Fondo un indennizzo automatico pari all’80% del corrispettivo pagato per l’acquisto degli strumenti finanziari detenuti alla data di risoluzione delle banche in liquidazione, al netto di oneri e spese connessi alle operazioni di acquisto. La richiesta di indennizzo è subordinata alla verifica di due condizioni.

1. l’investitore deve possedere un patrimonio immobiliare al 31 dicembre2015 di valore inferiore a centomila euro;

2. l’ammontare del reddito lordo ai fini Irpef dell’investitore nell’anno 2015 deve essere inferiore a trentacinquemila euro.

L’istanza per la richiesta dell’indennizzo deve essere indirizzata al Fondo e deve indicare i dati anagrafici dell’investitore, la banca in liquidazione presso cui sono stati acquistati i titoli, gli strumenti finanziari acquistati, le rispettive quantità, gli oneri connessi all’acquisto. All’istanza devono essere allegati il contratto di acquisto dei titolo, la modulistica relativa alla sottoscrizione, una dichiarazione sulla consistenza patrimoniale e reddituale.

Il Fondo di solidarietà verificherà la completezza documentale e se sussisteranno la condizioni, calcolerà l’importo dell’indennizzo e procederà alla liquidazione

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI