Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Cosa contiene e come leggere la “busta arancione”

Cosa contiene e come leggere la “busta arancione”

Spedite le famigerate e tanto attese “buste arancioni”, vediamo cosa contengono e come leggerle nel migliore dei modi. Partiamo col dire che la busta arancione consentirà ai lavoratori di simulare l’importo delle loro pensioni future.

Il documento è formato da 4 pagine. La prima pagina contiene una tabella con la simulazione effettuata dall’INPS per calcolare la pensione futura. Oltre all’importo mensile lordo, sono indicati la data prevista per il pensionamento e una stima presunta dell’ultima retribuzione (c.d. tasso di sostituzione).

La pagina seguente contiene l’estratto conto dei contributi versati dai datori di lavoro sino a quel momento, i nomi delle aziende, le ore di lavoro, i tempi e gli importi. In questo modo il lavoratore potrà verificare la correttezza delle informazioni e confrontarle con la documentazione in suo possesso. Nel caso dovessero esserci delle difformità, è possibile rivolgersi presso gli sportelli INPS per ottenere maggiori delucidazioni.

Nella terza pagina è, invece, riportata la simulazione della contribuzione futura stimata che viene perfezionata sulla base del profilo lavorativo del contribuente. Da questo calcolo vengono esclusi

La quarta e ultima pagina, infine, riporta tutte le indicazioni per la richiesta del Pin sul portale dell’Inps. In questo modo si potrà attivare la procedura di simulazione utile al calcolo della busta arancione.

Per poter ottenere una previsione della pensione futura il più possibile vicina alla realtà, occorre tener presente alcuni fattori al momento della lettura di quanto riportato nella busta arancione.

Tanto per iniziare la previsione fatta dall’Inps si basa su un Pil pari all’1,5% annuo. C’è da dire che negli ultimi cinque anni, però, la realtà è stata meno positiva. Identica considerazione va fatta per il tasso di inflazione che viene considerato al 2% ma anch’esso non coincide con la realtà.

Altro dato da considerare durante la lettura della busta arancione è quello relativo alla carriera. L’Inps, infatti, nei calcoli che ha effettuato, non ha considerato eventuali buchi contributivi o periodi di disoccupazione del lavoratore. Infine bisogna tener presente che le proiezioni dell’Inps sono state effettuate al lordo delle tasse

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI