Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Corso di educazione finanziaria: lezione n. 9

Corso di educazione finanziaria: lezione n. 9

Carissimi lettori siamo giunti all’ultima lezione di questa prima parte del corso di educazione finanziaria. Oggi concluderemo focalizzando la nostra attenzione sui punti più salienti da tenere in considerazione nella scelta di un finanziamento e sulle domande più frequenti dei risparmiatori.

Risulta abbastanza noioso leggere un intero contratto di finanziamento con le varie clausole e voci da sottoscrivere ma è di fondamentale importanza porgervi la massima attenzione. Innanzitutto verifichiamo che le clausole contrattuali coincidano con quelle riportate dal modello Secci che ci sarà stato fornito molto prima di giungere alla firma del contratto vero e proprio e che sarà servito per confrontare le varie offerte finanziarie.

In secondo luogo verifichiamo l’elemento che ci dà la possibilità di confrontare le varie offerte, ossia il Taeg, il tasso annuo effettivo globale che include tutte le voci di costo del finanziamento, compresi interessi e polizza assicurativa.

Ma vediamo, nello specifico, quali sono i quesiti che maggiormente vengono posti dai risparmiatori.

Come si fa a verificare che il tasso applicato non sia usurario?Sul sito della Banca d’Italia vengono periodicamente pubblicati i tassi effettivi globali medi (Tegm) che servono, appunto, a verificare se il tasso applicato supera la soglia usura. Comunque per calcolare se gli interessi applicati sono usurari bisogna aumentare il tasso effettivo medio di un quarto e aggiungere un ulteriore 4%. La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a 8 punti percentuali.

A quanto ammonta la penale in caso di anticipata estinzione?È bene sempre verificare questa voce in fase di firma contrattuale. In ogni caso le penali sui rimborsi anticipati non possono superare l’1% del capitale residuo. La legge però prevede che per gli importi inferiori ai diecimila euro la penale non debba essere applicata.

In caso di mancato o ritardato pagamento delle rate in cosa si incorre?La questione è delicata perché si rischia di essere iscritti nella Centrale dei rischi o nei vari Sistemi informativi creditizi come cattivi pagatori, precludendo le future possibilità di ottenere un finanziamento, fatta eccezione della cessione del quinto e della delegazione di pagamento che sono le uniche due forme di finanziamento a cui possono accedere anche coloro che non hanno una buona storia creditizia. 

Notizie: 
Notizie Formative: 
Press & Media: 
AllegatoDimensione
lezione9.pdf280.22 KB

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI