Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Corso di educazione finanziaria: lezione n. 11

Corso di educazione finanziaria: lezione n. 11

Benvenuti alla decima lezione del nostro corso di educazione finanziaria. Oggi esamineremo un aspetto molto importante in vista dell’incontro con il consulente finanziario al quale affideremo i nostri risparmi. È fondamentale prepararsi a rispondere alle domande che il consulente ci rivolgerà senza timori o paure e non indispettirsi se sembrerà un terzo grado.

Il consulente è obbligato a raccogliere tutte le informazioni relative al cliente in maniera tale da avere un quadro lineare e dettagliato del profilo, del rischio e del rendimento del cliente che ha di fronte. Una ricerca di Eurisko del 2015 ha rivelato che gli italiani non parlano volentieri dei propri soldi e che una buona parte ritiene di non dover fornire al consulente informazioni complete e corrispondenti al vero.

Purtroppo però la stessa ricerca condotta da Eurisko ha mostrato anche un altro dato allarmante: i concetti elementari della finanza restano sconosciuti ai più. Questo dato evidenzia l’impellente necessità che i risparmiatori debbano essere sensibilizzati sull’importanza dello scambio informativo con il consulente anche per consentire a quest’ultimo di fornire un servizio quanto più vicino alle esigenze del cliente.

I questionari Mifid, moduli messi a disposizione dalla banca con cui si cerca di capire le caratteristiche del cliente, dovrebbero servire proprio a questo. Il condizionale è stato d’obbligo, poiché spesso tali questionari non risultano essere completi e anche piuttosto generici.

Per avere le caratteristiche di un buon questionario, il Mifid deve contenere domande specifiche e non chiedere al risparmiatore genericamente quali siano le sue conoscenze in materia finanziaria. Inoltre, il questionario non deve riportare quesiti troppo semplicistici o, all’opposto, domande incomprensibili. Infine il Mifid dovrebbe specificare tutti i rischi che l’operazione che si sta andando a configurare comporta. Se il questionario Mifid della vostra banca non contiene queste domande, potete essere certi che è un questionario fatto male.

Analogo questionario viene richiesto per i casi in cui il cliente intenda richiedere un prestito personale, una cessione del quinto o una delegazione di pagamento. Anche in questi casi, la compilazione di un questionario ricopre grossa rilevanza. È, infatti, necessario che il cliente comprenda quali siano le effettive capacità di restituzione dell’importo richiesto che gli garantiscano di non impegnare gran parte del compenso mensile percepito.

Per evitare di essere indotti in errore nella compilazione del Mifid, ebbene che facciate una sorta di esame di coscienza finanziaria e riportiate i punti più importanti su un pezzo di carta prima che vi rechiate in banca. Queste annotazioni saranno un utile strumento per avere traccia del primo e degli incontri successivi con il consulente.

Ricordatevi sempre, prima di incontrare il consulente, di auto-interrogarvi. Ossia chiedetevi quali sono gli obiettivi che volete raggiungere, l’arco temporale in cui questo deve avvenire, quale sia il prodotto finanziario di cui avete bisogno.

Ultimo suggerimento prima di recarvi in banca. Analizzate il quadro generale delle finanze familiari, quindi entrate eduscite mensili per quantificare la vostra capacità di risparmio e quali sono state in passato le vostre esperienze in tema di investimento

Notizie: 
Notizie Formative: 
Press & Media: 
AllegatoDimensione
lezione11.pdf233.22 KB

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI