Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Atlante: il Fondo Titano che salva le banche

Atlante: il Fondo Titano che salva le banche

È di due giorni fa la nota della famosa società di gestione Quaestio Sgr, presieduta da Alessandro Penati, del lancio di un Fondo d’investimento alternativo denominato Atlante che nella mitologia raffigura il Titano che reggeva sulle spalle la volta celeste.

Nella nota si legge testualmente: “a seguito di incontri con un vasto numero di investitori istituzionali, banche, assicurazioni, fondazioni bancarie e Cdp, Quaestio ha raggiunto un importante numero di adesioni per lanciare il Fondo Atlante. L’obiettivo è assicurare il successo degli aumenti di capitale richiesti dall’Autorità di Vigilanza a banche che oggi si trovano a fronteggiare oggettive difficoltà di mercato, agendo da back stop facility. Il secondo obiettivo sono le sofferenze. Atlante concentrerà i propri investimenti sulla tranche junior di veicoli di cartolarizzazione, potendo far leva su quelle a maggior seniority per le quali c’è un manifesto interesse da parte degli investitori”.

Il Fondo avrà in dotazione 5 miliardi di euro aumentabili fino a 6 miliardi. Di questi 5 miliardi, 3 provengono da adesioni di principali istituti di credito quali Unicredit e Intesa San Paolo, seguiti da Ubi, Bpm-Banco e Bper. Oltre alla banche è previsto l’impegno di fondazioni, assicurazioni e altri investitori.

Il Fondo Atlante lo ricordiamo è stato agevolato dal Governo con il varo di norme ad hoc e sarò vigilato dalla Ue perché non vi siano aiuti di Stato.

Il rendimento del Fondo si aggirerà intorno al 6%. La prima operazione sarà sull’aumento di Banca Popolare di Vicenza che scade il 29 aprile. Il fondo, infatti, destinerà il 70% della sua dotazione alla componente azionaria nell’ambito delle ricapitalizzazione degli istituti di credito mentre il restante 30% sarà destinato a rilevare prestiti deteriorati.

Ai microfoni del Sole24ore, il Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha dichiarato: “le misure prese dagli investitori privati del fondo Atlante e i provvedimenti del governo sul diritto fallimentare saranno decisive per il rilancio del sistema bancario. Il fondo è visto con favore dalla vigilanza bancaria della Bce, poiché alimentato da capitali privati, con contributi volontari e gestito da soggetti privati”.

Opinione negativa, invece, arriva dall’agenzia di rating Fitch che in un report dedicato al settore bancario afferma: “il fondo Atlante indebolirà il profilo finanziario delle grandi banche italiane e i rispettivi rating potrebbero finire ulteriormente sotto pressione se saranno chiamate a fornire ulteriore sostegno straordinario al settore bancario”. 

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI