Trovaci su:          

chiama il numero verde 800858444

Analisi Crif: inizio 2017 negativo per la domanda di credito

Analisi Crif: inizio 2017 negativo per la domanda di credito

 

Dopo un 2016 in cui la richiesta di credito da parte delle famiglie italiane era stata in costante rialzo, il primo mese del 2017 si apre con un -2,2%. È quanto emerge da un’analisi effettuata da Crif, la Centrale Rischi Finanziari.

Il 2016, infatti, si era chiuso con un trend positivo che aveva visto un miglioramento sempre più crescente grazie anche alla congiuntura di condizioni economiche positive e di tassi certamente più favorevoli.

Più dettagliatamente l’importo medio richiesto per i prestiti finalizzati nel gennaio 2017 è pari ad euro 5.792,00 (+6,3%) rispetto a gennaio 2016, mentre per i prestiti personali si è aggirato intorno a euro 12.958,00 (+2,3%) rispetto sempre a gennaio 2016.

Per quanto riguarda la distribuzione delle fasce di importo, gli italiani continuano a concentrarsi nel range dei 5.000,00 euro. Relativamente, invece, alla distribuzione per classe di durata dei prestiti richiesti, la prescelta è quella superiore ai 5 anni, sempre meno gli italiani che scelgono una durata inferiore ai 12 mesi.

Infine, per che ciò che concerne la distribuzione delle interrogazioni pe fasce di età, possiamo notare che la fascia del richiedente è quella che va dai 45 ai 54 anni, segue quella 35-44 anni.

Un’analisi questa commentata da Simone Capecchi, Executive Director di Crif, che afferma “il mese di gennaio ha registrato lo scivolamento in aerea negativa della dinamica delle interrogazioni sul SIC relative alle richieste di prestiti dopo 12 mesi di continui incrementi. Al momento non è possibile valutare se si tratti di una vera e propria inversione di tendenza poiché la flessione di gennaio va posta in relazione con il boom di interrogazioni registrato nel corrispondente mese di gennaio 2016; in valore assoluto il numero delle richieste risulta in media con quello registrato nel corso dell’ultimo anno. Al contempo però, nel primo mese dell’anno si registra l’incremento dell’importo medio richiesto, sintomo di una migliorata capacità di spesa e maggiore fiducia verso il futuro delle famiglie italiane”. 

Notizie: 
Press & Media: 

Scegli la soluzione più adatta a te!

Dipendente pubblico

dipendente pubblico

Sei un dipendente di un ente pubblico, locale o territoriale e vuoi ottenere un prestito in modo semplice, veloce ed a condizioni vantaggiose? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente statale

dipendente statale

Sei un dipendente statale e hai la necessità di richiedere un prestito rimborsabile mediante trattenuta diretta su busta paga? Richiedi maggiori informazioni a Synthesis.

CLICCA QUI

Dipendente privato

dipendente statale

Sei un dipendente a tempo indeterminato di una società privata o una società di capitali con partecipazione di un ente pubblico e vuoi richiedere un finanziamento veloce, comodo e facile da rimborsare? Invia i tuoi dati a Synthesis, sarai ricontattato immediatamente e ti sarà inviata una proposta personalizzata.

CLICCA QUI

Pensionato

pensionato felice

Sei un pensionato INPS, INPS Gestione Ex INPDAP, ENPAM, ENASARCO o di altro ente previdenziale? Puoi accedere al credito Synthesis! Richiedi maggiori informazioni.

CLICCA QUI